Editoria, New media

08 ottobre 2010 | 14:15

Google: De Benedetti; ho invidia, ma non viva da parassita

8 Oct 2010 13:11 CEDT Google: De Benedetti; ho invidia, ma non viva da parassita

CAPRI (MF-DJ)–”Ho una grandissima ammirazione e, non lo nego, anche una certa invidia nei confronti di chi possiede Google, ma questa gente deve capire che non puo’ continuare a vivere da parassita, come chi fornisce un prodotto con i contenuti che sono i nostri”.

Lo afferma il presidente del gruppo l’Espresso, Carlo De Benedetti, ricordando che per questo “abbiamo chiesto l’avvio di una procedura di infrazione da parte dell’Antitrust italiana”. Secondo l’Ingegnere, “Google non puo’ continuare a trarre profitti colossali da prodotti che a noi costano tantissimo. Loro stessi lo hanno capito, ma fanno una certa resistenza”.

De Benedetti sposta poi l’attenzione sul rapporto fra produttori di contenuti e operatori di telecomunicazioni. “Noi regaliamo un traffico pazzesco agli operatori e loro non ci dicono neanche grazie -ha detto- Beh, ora dovranno dirci grazie, ma un grazie sentito. Traduciamo questo rapporto in business. Apple gia’ lo ha fatto, con iTunes, e noi siamo disponibili a discutere su un modello di sharing. Il concetto -ha concluso De Benedetti- deve essere questo: non si puo’ prendere e utilizzare una cosa e non pagarla”. ren carlo.renda@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

October 08, 2010 07:11 ET (11:11 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.