Tv/Ascolti Mediaset: record per ‘Quarto grado’ su Retequattro

Apc-Tv/Ascolti Mediaset: record per ‘Quarto grado’ su Retequattro
Quasi 3 milioni per il programma che ha affrontato il caso Scazzi

Roma, 11 ott. (Apcom) – Su Canale 5, ‘Striscia la domenica’ risulta il programma più visto dell’access prime-time sul target commerciale con il 21,87% di share e 4.992.000 telespettatori totali. La fiction ‘Distretto di Polizia 10’ – si legge in una nota Mediaset – si aggiudica la prima serata sul pubblico attivo con il 18,30% di share e 4.008.000 telespettatori totali. A seguire la puntata di ‘Terra!’ che vedeva Toni Capuozzo inviato in Cile, seguita da 1.215.000 telespettatori totali e il 12,60% di share sul target commerciale. In day-time, ‘Domenica Cinque’: nella prima parte, realizza 3.356.000 telespettatori totali, share del 21,91% sul target commerciale; nella seconda, 2.435.000 telespettatori totali, share del 20,02% sul target commerciale; nella terza, 2.641.000 telespettatori totali, share del 21,29% sul target commerciale, risultando programma leader sul target commerciale.
Su Italia 1, bene ‘Colorado’ seguito da 2.764.000 telespettatori totali con il 16,25% di share sul pubblico attivo. Bene anche ‘Le Iene’ che ha raggiunto il 31,31% di share sul target commerciale (997.000 telespettatori totali). In day time il Motomondiale ‘Gran Premio della Malesia’ ha ottenuto una share del 34,45% sul target commerciale (2.475.000 telespettatori totali). ‘Fuori Giri’ ha raggiunto il 18,28% di share sul pubblico attivo con 1.232.000 telespettatori totali.
Su Retequattro, in prima serata, record per ‘Quarto Grado’, affrontando il caso Scazzi, è stato seguito da 2.947.000 telespettatori totali con una share del 10,48% sul target commerciale.

CAW

111248 ott 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi