RAI: ADICONSUM, MINISTERO CI CONVOCHI PER PROPOSTA SU CANONE

RAI: ADICONSUM, MINISTERO CI CONVOCHI PER PROPOSTA SU CANONE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 12 OTT – “Non si può continuare a finanziare il servizio pubblico televisivo Rai facendolo pagare solo alla metà  dei cittadini. Occorre trovare al più presto una soluzione, concordata con le associazioni rappresentative dei diritti dei consumatori e degli utenti”. Lo dichiara Pietro Giordano, segretario nazionale di Adiconsum, chiedendo al ministro Paolo Romani di convocare le associazioni dei consumatori intorno ad un tavolo con i tecnici del ministero dello Sviluppo economico per elaborare una proposta concordata. “E’ inammissibile – si legge in una nota – che nessuno si senta in dovere di tutelare coloro che pagano regolarmente la tassa sul possesso degli apparati di ricezione radiotelevisiva garantendo anche agli evasori di usufruire di un pubblico servizio. Il servizio radiotelevisivo pubblico è un bene comune che va salvaguardato e che sempre di più deve diventare meno commerciale e garantire trasmissioni che non siano il clone di format del mondo radiotelevisivo delle tv private”. Adiconsum chiede anche che “tutti i pensionati al minimo siano esenti dal pagamento del canone”. (ANSA).
CAS/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi