GIORNALISTI: A CASCELLA IL PREMIO ‘ADDETTO STAMPA DELL’ANNO’

GIORNALISTI: A CASCELLA IL PREMIO ‘ADDETTO STAMPA DELL’ANNO’
(ASCA) – Roma, 13 ott – Il giornalista Pasquale Cascella, consigliere per la comunicazione del Presidente della Repubblica e direttore dell’ufficio stampa del Quirinale, ricevera’ il premio alla carriera del concorso internazionale ”Giornalismo: l’addetto stampa dell’anno 2010”. Lo ha deciso all’unanimita’ la giuria del Premio presieduta da Giacomo di Iasio. La cerimonia avverra’ a Trento il 23 ottobre. E’ la prima volta che viene premiato, con Pasquale Cascella, un rappresentante della Presidenza della Repubblica. Una scelta che ha voluto riconoscere non solo il ruolo, particolarmente delicato in questa fase della vita pubblica, della funzione del Quirinale, ma anche le competenze professionali, l’equilibrio, il senso delle istituzioni, e la grande capacita’ di dialogo con i colleghi, dimostrate in questi anni da Pasquale Cascella. Gia’ inviato e notista politico, autore di saggi e libri sul sindacalismo italiano, Cascella, punto di riferimento indispensabile nel rapporto tra Quirinale e mondo dell’informazione, ha lavorato per l’attuale Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, gia’ quando questi era presidente della Camera dei deputati, tra il 1992 e il 1994; e’ stato portavoce del presidente del Consiglio e capoufficio stampa di Palazzo Chigi nei governi presieduti da Massimo D’Alema tra il 1998 e il 2000. Pur nella trasparenza delle sue idee politiche e delle sue tradizioni culturali – si legge nella motivazione – Cascella e’ riuscito a preservare valori come l’obiettivita’ e l’imparzialita’ nelle informazioni, applicando con scrupolo e onesta’ intellettuale i principi della deontologia giornalistica. Sia come notista politico che come portavoce istituzionale, non ha mai rinunciato al suo innato spirito critico e non si e’ mai risparmiato nell’approfondimento delle fonti d’informazione, consapevole di una profonda verita’: il messaggio e’ sufficientemente pluralista se riflette il libero confronto delle idee e delle opinioni. La Giuria del Premio ha anche selezionato i concorrenti delle altre sezioni di concorso per i giornalisti che lavorano nei diversi uffici stampa: pubblica amministrazione; sanita’ e salute; non profit; economia; agricoltura; ambiente; cultura, spettacolo e sport. Infine, sono stati indicati anche i vincitori per le sezioni speciali ”Energia”, ”Gruppo Uffici Stampa”, oltre alla migliore tesi di un giovane neo-laureato per il Concorso ”Nuova Comunicazione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari