Editoria, New media

14 ottobre 2010 | 8:59

GIAPPONE: GOVERNO A GOOGLE, VIA NOME CINESE DA ISOLE CONTESE

GIAPPONE: GOVERNO A GOOGLE, VIA NOME CINESE DA ISOLE CONTESE
TOKYO
(ANSA) – TOKYO, 14 OTT – La disputa territoriale tra Tokyo e Pechino per un gruppo di isole nel mar Cinese orientale si sposta sulle mappe digitali di Google, col ministro degli Esteri nipponico, Seiji Maehara, pronto a chiedere al gigante Internet americano di cancellare da Google Maps il nome cinese alle Senkaku, nell’estremo sud della prefettura nipponica di Okinawa. Rispondendo all’interrogazione di un parlamentare d’opposizione del partito Liberaldemocratico, che ieri ha personalmente consegnato ai rappresentanti della divisione nipponica di Google la richiesta di cancellazione del nome cinese, il ministro si è dichiarato disponibile a sostenere l’iniziativa. “Le isole Senkaku fanno parte del territorio giapponese – ha detto Maehara -, e ho intenzione di portare avanti una richiesta formale come ministero degli Esteri”. Google Japan ha fatto sapere che l’azienda non ha ancora ricevuto comunicazioni ufficiali dal ministero sulla questione, ma che è “pronta a valutare la domanda”. Sulle cartine digitali di Google Maps al momento compaiono sia il nome giapponese sia quello cinese delle isole, amministrate da Tokyo ma da anni rivendicate anche da Pechino e Taiwan per la possibile presenza di ricche risorse minerarie. Il mese scorso l’area è stata teatro di una tesa disputa diplomatica tra le due potenze economiche dell’Asia orientale, ancora oggi non del tutto appianata, dopo che Tokyo aveva fermato presso le isole un peschereccio cinese e detenuto per alcuni giorni il suo capitano, provocando la dura protesta di Pechino. (ANSA).
YY2-FT/ S0B QBXB