TLC

14 ottobre 2010 | 15:16

TLC: CORTE GIUSTIZIA UE CONFERMA AMMENDA DI 12,6 MLN A D.TELEKOM

TLC: CORTE GIUSTIZIA UE CONFERMA AMMENDA DI 12,6 MLN A D.TELEKOM
(AGI) – Bruxelles, 14 ott. – La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha confermato l’ammenda di 12,6 milioni di euro inflitta dalla Commissione alla Deutsche Telekom per abuso della sua posizione dominante sui mercati della telefonia fissa in Germania. Il diritto dell’Unione europea, si legge nelle motivazioni, vieta lo sfruttamento abusivo da parte di una o piu’ imprese di una posizione dominante sul mercato interno o su una parte sostanziale di questo nella misura in cui possa essere pregiudizievole al commercio tra Stati membri. Prima della liberalizzazione completa dei mercati delle telecomunicazioni in Germania, intervenuta il 1. agosto 1996, la Deutsche Telekom godeva di un monopolio legale sulla prestazione di servizi di telecomunicazioni agli abbonati sulla rete fissa. A seguito di denunce presentate da imprese concorrenti della Deutsche Telekom, la Commissione ha constatato che DT aveva abusato, sin dal 1998, della propria posizione dominante sui mercati per l’accesso diretto alla sua rete di telefonia fissa. Tale abuso sarebbe consistito nella fatturazione di tariffe all’ingrosso per i servizi di accesso dei concorrenti alla rete (“servizi di accesso all’anello locale”) superiori alle tariffe al dettaglio fatturate per i servizi di accesso agli abbonati della Deutsche Telekom. Tale sistema tariffario avrebbe obbligato i concorrenti a fatturare ai rispettivi abbonati tariffe superiori a quelle fatturate dalla Deutsche Telekom ai propri abbonati. Conseguentemente, la Commissione ha inflitto alla Deutsche Telekom un’ammenda dell’importo di 12,6 milioni di euro. Giudizio confermato in primo grado dal Tribunale e poi dalla Corte di Giustizia. (AGI) Red