Editoria

15 ottobre 2010 | 13:49

EDITORIA: 1.8 MLN STUDENTI PER 11^ EDIZIONE “QUOTIDIANO IN CLASSE”

EDITORIA: 1.8 MLN STUDENTI PER 11^ EDIZIONE “QUOTIDIANO IN CLASSE”

MILANO (ITALPRESS) – Avvicinare i giovani ai quotidiani per farne dei cittadini informati, consapevoli e liberi. E’ l’obiettivo di “Il Quotidiano in classe”, un progetto dell’Osservatorio permanente Giovani- Editori che quest’anno scolastico, alla sua undicesima edizione, coinvolgera’ 1.802.000 studenti delle superiori, cioe’ quasi il 70% dei ragazzi italiani tra i 14 e i 19 anni, e 44.498 insegnanti.
“Questo progetto – ha spiegato stamani a Milano nel corso di una conferenza stampa il presidente dell’Osservatorio permanente Giovani-Editori, Andrea Ceccherini – e’ dedicato a tutti quei giovani che vogliono cambiare il mondo, a tutti quei giovani che credono nel valore rivoluzionario di un’idea, a tutti quei giovani che sanno ancora appassionarsi ad una causa. A tutti questi giovani noi daremo pane per i loro denti aprendogli la porta magica dell’attualita’”.
Ogni classe iscritta al progetto ricevera’ una volta alla settimana, in un giorno prestabilito, dieci copie del Corriere della Sera, dieci del Sole 24 Ore e dieci di un quotidiano di cronaca a scelta tra i 14 che aderiscono all’iniziativa piu’ La Gazzetta dello Sport.
“L’approccio che suggeriamo ai docenti – ha detto Ceccherini -, e che ha fatto fatica a essere digerito dagli editori, e’ quello di partire da un fatto e confrontare le diverse versioni che ne danno i vari giornali. Si insegna cosi’ ai ragazzi a diffidare dei media e ad affidarsi alla propria testa. Vogliamo che i ragazzi sappiano che i media sono utili non solo a capire cosa succede nel mondo, ma soprattutto – ha proseguito – ad alimentare la sete di sapere e ad andare a fondo, a vivere col tarlo del dubbio e con poche certezze”.
(ITALPRESS) – (SEGUE).
gas/sat/red 15-Ott-10 13:36