Televisione

16 ottobre 2010 | 11:23

INCHIESTA MEDIASET: AZIENDA,MANAGER INDAGATI ESTRANEI ACCUSE

CRO:INCHIESTA MEDIASET
2010-10-15 13:27
INCHIESTA MEDIASET: AZIENDA,MANAGER INDAGATI ESTRANEI ACCUSE
MILANO
(ANSA) – MILANO, 15 OTT – “In relazione alle indagini Mediatrade-Rti, Mediaset precisa innanzitutto che si tratta sostanzialmente di una duplicazione per anni diversi del medesimo processo pendente presso il Tribunale di Milano”. E’ quanto si legge in una nota con la quale Mediaset dichiara la totale estraneità  di Pier Silvio Berlusconi e degli altri dirigenti indagati a Roma per la vicenda della compravendita dei diritti televisivi Mediatrade-Rti. L’inchiesta è uno stralcio di quella milanese e che è un rivolo dell’indagine più alpina sulla compravendita dei diritti tv e televisivi Mediaset. “Nel merito – prosegue la nota – Mediaset ribadisce che i diritti cinematografici oggetto dell’inchiesta sono stati acquistati a prezzi di mercato e che tutti i bilanci e le dichiarazioni fiscali della società  sono stati redatti nella più rigorosa osservanza dei criteri di trasparenza e delle norme di legge.’La documentazione dimostrerà  la totale estraneità  di Pier Silvio Berlusconi e degli altri dirigenti coinvolti alle accuse ipotizzate di frode fiscale”. “Non si può infine evitare di sottolineare l’assurdità  delle contestazioni: un procedimento – conclude la nota del gruppo – in cui Mediaset è semmai parte lesa si ritorce infatti contro la società  e i suoi dirigenti”. (ANSA).
COM-BRU/ S0A QBXB