New media

19 ottobre 2010 | 15:58

INTERNET: AUSTRALIA; CRIMINOLOGI, RETI SOCIALI ‘MANNA’ PER FRODI

 
CRO:INTERNET
2010-10-19 15:34
INTERNET: AUSTRALIA; CRIMINOLOGI, RETI SOCIALI ‘MANNA’ PER FRODI
SYDNEY
(ANSA) – SYDNEY, 19 OTT – I siti web di interazione sociale come Facebook, Twitter e MySpace costituiscono vere e proprie miniere di informazioni di cui i cyber-criminali si servono per rubare l’identità  delle loro vittime. L’avvertimento viene dal presidente della Commissione australiana anticrimine John Lawler, intervenuto a una conferenza internazionale su crimine in corso a Melbourne, a cui partecipano esponenti dell’Fbi, dell’Ufficio droga e crimine dell’Onu e dell’Agenzia britannica per i crimine organizzato. “I giovani spesso costruiscono profili online che includono interessi, relazioni, piani di viaggio e storie di vita. I criminali possono estrarre queste informazioni per ottenere credito con la frode”, ha detto Lawler. “Spesso le vittime non sporgono denuncia alle autorità  ma si limitano a riportare i fatti ai gestori dei siti. Questo ci priva di una quantità  enorme di informazioni sui delitti informatici. Il mio appello é semplice: denunciate le frodi alla polizia”, ha aggiunto. All’ordine del giorno della conferenza oltre 40 argomenti, fra cui analisi di organizzazioni criminali come le mafie italiane e russe, i cartelli colombiani e le triadi cinesi, il traffico di persone, il nesso fra crimine organizzato e terrorismo, la condivisione di informazioni e la lotta alla corruzione. (ANSA)
XMC/ S0B QBXB