Scelte del mese, Servizio di copertina

20 ottobre 2010 | 11:23

Sono un uomo fortunato

“Un’evoluzione di grande rilievo per il futuro di Mondadori”, così il vice presidente e amministratore delegato Maurizio Costa definisce la nuova organizzazione che ha varato a inizio ottobre. “Il processo di ristrutturazione del gruppo è finito. Adesso è il momento di fare sviluppo e di concentrarsi sull’innovazione”, dice Costa, che racconta i progetti della Mondadori. “Se il tema è mettere insieme i nostri pilastri storici con le opportunità  che ci offre la tecnologia, il nuovo modello organizzativo è l’unico che ci può permettere di andare avanti su questa strada. E il vantaggio di questa operazione – che si parli di periodici, di libri, di retail o di radio è lo stesso – è che il risultato non dovrà  più essere la somma delle parti, ma assai più rilevante”, sottolinea Costa.
“Nel digitale, ad esempio, è importante anche acquisire competenze specifiche, quindi qualche investimento selettivo lo faremo, anzi lo stiamo già  valutando”, continua Costa. “La vera novità  è che ho introdotto tre direzioni trasversali che riguardano altrettante aree fondamentali: i contenuti, cioè il governo dei brand, del patrimonio editoriale dell’azienda; il digitale, un’attività  che impone le sinergie orizzontali; le operations, che sono logistica, distribuzione, acquisti. La definizione di struttura a matrice che abbiamo dato alla nuova organizzazione deriva dal fatto che queste responsabilità  attraversano tutti i business”, spiega l’amministratore delegato di Mondadori.
Negli ultimi tre anni Mondadori ha investito nella crescita del suo network internazionale che, oltre a ‘Grazia’, oggi comprende altri brand come ‘Casaviva’, ‘Interni’, ‘Flair’. “Stiamo facendo dei ragionamenti anche su nuove modalità  di sviluppo del network internazionale”, dice Costa: “Con ‘Grazia’, ad esempio, abbiamo 15 edizioni nel mondo, ed è arrivato il momento di mettere a fattor comune queste realtà  diverse lanciando un grande hub internazionale”.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 410 – Ottobre 2010