Borsino dei direttori

20 ottobre 2010 | 11:41

da caporedattore centrale a vice direttore di ‘Panorama’

Nato a Roma il 27 settembre 1974 ma cresciuto a Milano, laureato con lode in giurisprudenza con una tesi in procedura penale sul tema del diritto di cronaca, Emanuele Farneti inizia a lavorare occupandosi tra il ’94 e il ’95 di comunicazione nelle sedi parigina e californiana dell’ufficio stampa di Della Valle-J.P. Tod’s. Il suo vero interesse in realtà  è il giornalismo: figlio d’arte, dai genitori Chiara Beria d’Argentine e Gianni Farneti, due bravi professionisti, ha ereditato la passione per il mondo dei media. Dopo aver collaborato a Yacht Capital, dall’agosto del ’95 fa il praticantato a SeiMilano, la nuova televisione del gruppo Benetton, dove comincia a occuparsi di sport e in particolare di calcio. Quando due anni dopo SeiMilano cambia proprietà  e progetto, si dà  a varie collaborazioni, da Telelombardia a Canale 5 fino a Sette.
Nel febbraio 1999 su di lui mette gli occhi Andrea Monti, che alla Condé Nast sta preparando il lancio del maschile Gq. Farneti entra come redattore ed esce come vice caporedattore nel gennaio 2003, quando passa alla Mondadori per fare il caporedattore centrale di Men’s Health. Tempo quattro mesi e Pietro Calabrese, che ne intuisce le capacità , lo chiama alla Gazzetta dello Sport per poi affidargli nel giugno 2004 la direzione (con qualifica di caporedattore) di Sportweek, il magazine del quotidiano, che viene sottoposto a un profondo restyling ottenendo risultati di tutto rispetto in pubblicità  e conquistando lettori.
È poi la volta di Nini Briglia, siamo a fine 2004, di richiamarlo in Mondadori perché diriga Men’s Health. Tra un esercizio per appiattire la pancia e uno per rinforzare i quadricipiti, Farneti cambia il volto della testata rendendola più a misura del lettore italiano. Nel marzo del 2007 passa a Panorama come caporedattore centrale e direttore di First, il mensile del newsmagazine di cui cura anche il progetto e il rilancio del febbraio 2009. Dallo scorso 1° ottobre è vice direttore di Panorama mantenendo le deleghe su società  e spettacoli.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 410 – ottobre 2010