New media, TLC

21 ottobre 2010 | 9:53

CINA: DOGANA PER STRETTA SU ACQUISTO IPHONE DA HONG KONG

 
EST:CINA
2010-10-21 10:33
CINA: DOGANA PER STRETTA SU ACQUISTO IPHONE DA HONG KONG
SHANGHAI
(ANSA) – SHANGHAI, 21 OTT – Stretta delle dogane cinesi sull’acquisto dell’Iphone e degli Ipad fuori dalla Cina. Molti infatti preferiscono acquistare i nuovi prodotti della casa di Cupertino ad Hong Kong, sia per il prezzo minore rispetto alla Cina sia perché i prodotti in vendita ad Hong Kong sono uguali a quelli che vengono venduti in ogni altro paese, ma non sempre in Cina. Qui, infatti, le versioni precedenti dell’Iphone non avevano ad esempio il wireless, in quanto il gestore di telefonia mobile cinese che aveva in esclusiva la vendita del telefono, voleva obbligare gli acquirenti a collegarsi via internet soltanto attraverso le proprie schede sim, ma non attraverso le reti internet libere o private. La dogana cinese prima imponeva il pagamento del dazio a coloro che arrivavano al confine con un Iphone nuovo o addirittura ancora nell’involucro. Molti nuovi possessori di gadget tecnologici comprati a Hong Kong, prima di arrivare in Cina, installavano nella memoria del telefono foto, applicazioni e numeri telefonici vecchi, così da dare una parvenza di usato al telefono. In questo caso, si riusciva a non pagare le tasse di importazione. Ma oggi la dogana ha deciso di stringere i controlli e obbliga il pagamento del 20% di tasse a coloro che non dimostrano con ricevute di aver comprato altrove e in passato il telefono. Un cino-americano ha dichiarato ad un giornale locale di essere stato costretto a pagare le tasse di importazione sul suo Iphone acquistato mesi fa negli Usa, solo perché non è stato in grado di dimostrare che non lo aveva appena acquistato ad Hong Kong. E così, nonostante abbia mostrato vecchie foto e altro conservate nel telefono, è stato costretto a pagare oltre 100 euro di tasse. In meno di un mese, la dogana cinese ha fatto pagare le tasse a oltre 400 possessori di Iphone e 100 possessori di Ipad in arrivo a Shanghai da Hong Kong. E per evitare il mercato illegale parallelo, la Apple ha annunciato che non venderà  l’Iphone nei negozi ma solo online. L’Iphone a Hong Kong già  parte da un prezzo inferiore al quale poi va aggiunto il risparmio delle tasse, portando il telefono a costare circa 150 euro in meno che in Cina. (ANSA)
Y1K-MAO/ S0B QBXB