TLC

21 ottobre 2010 | 11:24

Telecom I.: Ue, Agcom deve ricalcolare tariffe unbundling

21 Oct 2010 12:07 CEDT Telecom I.: Ue, Agcom deve ricalcolare tariffe unbundling

ROMA (MF-DJ)–La Commissione Ue approva il modello generale con cui l’Agcom ha calcolato le tariffe di unbundling, ovvero il prezzo che gli operatori alternativi devono pagare a Telecom Italia per collegarsi alla sua rete, ma chiede di rivedere le tariffe nella parte relativa ai costi commerciali e di manutenzione.

In una lettera inviata all’Agcom, si legge in una nota, l’esecutivo di Bruxelles ha formulato il proprio accordo in merito alla metodologia generale adottata per calcolare i prezzi all’ingrosso per l’accesso alla rete di Telecom Italia sulla base di un modello di costo che riproduce i costi sostenuti da un operatore efficiente che gestisce una rete in rame di nuova costruzione in un mercato competitivo. La Commissione teme tuttavia che l’Agcom non abbia applicato coerentemente tale modello al calcolo dei prezzi da imputare agli operatori alternativi per l’accesso alla rete di Telecom Italia.

Secondo la Commissione, i prezzi proposti dall’Agcom non tengono sufficientemente conto dei costi commerciali e di manutenzione sostenuti da un operatore efficiente che gestisce una rete in rame di nuova costruzione. Da cio’ il rischio che gli operatori alternativi si trovino a dover pagare prezzi piu’ elevati di quelli generalmente esigibili per un accesso di alta qualita’ a una rete moderna. La Commissione invita l’Agcom a riesaminare i propri calcoli utilizzando i dati di una societa’ efficiente che gestisce una rete in rame di nuova costruzione. I prezzi risultanti dovranno fornire indicazioni di investimento chiare sia a chi richiede sia a chi fornisce l’accesso e garantire ai consumatori prezzi equi per l’accesso all’internet ad alta velocita’. ren carlo.renda@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

October 21, 2010 06:07 ET (10:07 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.