Editoria

25 ottobre 2010 | 8:54

L’Espresso: Mondardini riporta gruppo a redditivita’

25 Oct 2010 08:22 CEDT L’Espresso: Mondardini riporta gruppo a redditivita’ (Mi.Fi.)
MILANO (MF-DJ)–Dalla Spagna, via Generali, alla corte dell’Ingegner De Benedetti. Monica Mondardini e’ entrata all’inizio del 2009 in punta di piedi nel mondo Espresso, reduce da 24 anni sotto la guida di Marco Benedetto, nel momento forse piu’ difficile nella storia dell’editoria. Accolta con grande fiducia dal gruppo, ma con qualche perplessita’ da analisti e operatori di borsa, la manager in poco meno di due anni ha convinto anche gli scettici grazie alla tenacia e alla passione con cui ha affrontato la sfida. Ma soprattutto grazie ai brillanti risultati di bilancio certificati a fine settembre. Non c’e’ dubbio, alla fine ha messo d’accordo tutti: dal presidente Carlo De Benedetti al figlio Rodolfo, numero uno della Cir e non esattamente un tifoso dell’editoria (almeno prima dell’avvento della signora Mondardini) fino ai membri del sindacato.

L’a.d. dell’Espresso, si legge in un articolo di Milano Finanza, sta centrando uno dopo l’altro gli obiettivi che si era prefissata soprattutto sul fronte dei costi (-8% da inizio 2010, 584 dipendenti in meno rispetto a due anni fa, 700 in meno a fine piano), sulla marginalita’, sui profitti (da 1,2 a 36 mln) e sul patrimonio (il debito e’ sceso da 208 a 137 mln). Valori che dovrebbero migliorare nell’ultima parte dell’anno, grazie anche all’incremento della raccolta pubblicitaria su tutti i mezzi del gruppo e a ulteriori risparmi. Interventi apprezzati dal mercato ma che Mondardini e’ pronta ad accompagnare con un definito piano di rilancio industriale. Per smentire la nomea di manager “solo tagli senza sviluppo”. red/alb alberto.chimenti@mfdowjones.it

 
 
(END) Dow Jones Newswires

October 25, 2010 02:22 ET (06:22 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.