Rai/ Cdr Rainews: Dati Demos, premiato impegno nostra redazione

Apc-Rai/ Cdr Rainews: Dati Demos, premiato impegno nostra redazione
Ma mancate decisioni azienda rischiano di vanificare risultato

Roma, 25 ott. (Apcom) – I dati del sondaggio Demos-Coop sull’informazione, pubblicato oggi dal quotidiano La Repubblica premiano l’impegno della redazione di Rainews. Lo dichiara il Cdr in una nota.
“Cresce il gradimento e la fiducia del pubblico per Rainews – prosegue la nota -. E’ questa l’ennesima prova dell’importante ruolo di servizio pubblico che svolge l’all-news della Rai. E della nostra qualità  dell’informazione, pluralista, autonoma indipendente. Non c’è più spazio per ulteriori rinvii, la Rai deve decidere su risorse e mezzi per il canale all-news. A maggior ragione in un momento delicato come lo Switch Off al Digitale che in questi giorni interessa Piemonte, Lombardia e Veneto e renderà  disponibile il nostro canale ad un maggior numero di utenti. Ma le mancate decisioni dell’azienda, a cui da oltre un anno chiediamo risorse e mezzi per il rilancio del canale, rischiano di vanificare per sempre i risultati raggiunti Infatti, il gradimento e la fiducia di Rainews da parte dei telespettatori crescono ben più di che quelle di Sky e La7”.
“Il disinteresse della Rai verso il canale all-news – conclude la nota – al netto di interpretazioni malevole circa i veri obiettivi di questa dirigenza aziendale, non trova altra giustificazione se non nell’incapacità  della Direzione generale di rendere operativo un progetto che definisca ruolo e missione di Rainews nel servizio pubbico radiotelevisivo”.

Red/Mdr

251721 ott 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi