Scelte del mese

26 ottobre 2010 | 14:36

Più banda e meno strapotere tivù

Speciale Iab Forum
Presidente di Fcp-Assointernet e managing director di Hi-Media Italia, Carlo Poss si dichiara soddisfatto dell’andamento del mercato nel 2010. L’on line cresce più degli altri mezzi e promette di viaggiare a un ritmo sostenuto ancora a lungo. “Il settore va bene”, commenta, “ma non va dimenticato che stiamo recuperando un gap che è conseguenza delle particolarità  e dell’anomalia del nostro contesto competitivo, in ritardo sulla diffusione della banda larga e con una quota fuori norma della tivù”. E poi, secondo Poss, c’è sicuramente anche un problema culturale: “Multinazionali che in tutti gli altri Paesi del globo pianificano da tempo strategicamente su Internet, in Italia nemmeno ti ricevono”, stigmatizza il manager. “È una situazione paradossale”.
Poss sottolinea come grazie al video anche il largo consumo ora stia utilizzando il web in maniera sempre più convinta. E si aspetta buonissime nuove dal mobile, già  a partire dal 2011, anche se “il costo ancora eccessivo della navigazione mobile ne rallenta lo sviluppo”. Poss segnala altri due punti di debolezza del nostro mercato: “Per molti motivi è ancora troppo fragile il versante e-commerce. E poi, in generale, mancano le idee originali; quasi tutte le novità  vengono dall’estero, manca ancora una case history italiana capace di affermarsi anche fuori dai nostri confini”. La raccolta della società  guidata da Poss è in crescita del 16% nei primi sei mesi. “Siamo forti su tutti i target e tutti i settori, ma ci stiamo sempre di più posizionando sulle news” spiega il manager, che in prospettiva dichiara di aspettarsi molto da Hi-Media Mobile, il network di oltre 16 tra M-Site e applicazioni in concessione in esclusiva, che a settembre ha raggiunto il tetto dei 12 milioni di pagine viste al mese.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 410 – Ottobre 2010