Televisione

29 ottobre 2010 | 9:44

TV: FLORIS, RAI E MEDIASET VENDANO DUE RETI CIASCUNO

TV: FLORIS, RAI E MEDIASET VENDANO DUE RETI CIASCUNO
A CORRIERE.TV, RAI TUTELI GABANELLI, PREMIER TORNI A CONFRONTI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 28 OTT – Il problema del duopolio in Italia potrebbe essere risolto se Rai e Mediaset vendessero due reti ciascuno: è uno dei passaggi di un’intervista di Giovanni Floris, conduttore di Ballarò, a Corriere.Tv. “In Italia non c’é un mercato televisivo, c’é un duopolio”, ha detto Floris. E il problema “viene in qualche modo ingigantito quando Berlusconi vince le elezioni, perché diventa in qualche modo proprietario influente anche della Rai, e alla fine non esiste neanche più neanche il duopolio”. Per Floris, il problema “potrebbe essere risolto magari vendendo due reti Rai e due Mediaset, come farebbero in tutto il mondo con un’opportuna legge antitrust”. Secondo il giornalista, poi, “un politico non dovrebbe querelare, ma spiegare e quindi magari cancellare le critiche che gli vengono mosse e rispondere alle domande che gli vengono poste. Ovviamente è anche nelle sue facoltà  scegliere la querela”. Quanto al caso villa Antigua, “mi aspetto – ha detto Floris – che un’azienda che manda un giornalista in prima serata lo voglia tutelare da eventuali querele. Mandarlo in onda e poi dire ‘veditela tu’ non va bene. Non mandare in onda la Gabanelli sarebbe una pazzia, visto che è un valore per l’azienda. Ne consegue che l’azienda deve tutelare la Gabanelli”. Infine anche un riferimento alla scelta del premier Berlusconi di evitare i confronti in tv: “E’ difficile dare lezioni di comunicazione a Silvio Berlusconi che è bravissimo nel fare la sua comunicazione. Secondo me la sua forza era anche nel vincere i confronti. Nel momento in cui non si confronta secondo me ci rimette”. (ANSA).
MAJ/ S0A QBXB