EDITORIA: BONFIGLIO A LA RUSSA, SU SECOLO NON E’ INFORMATO

EDITORIA: BONFIGLIO A LA RUSSA, SU SECOLO NON E’ INFORMATO
(AGI) – Roma, 29 ott. – “Probabilmente il ministro La Russa non e’ stato informato degli sviluppi e degli esiti della vicenda Secolo d’Italia altrimenti saprebbe che, per ben tre volte, l’assemblea dei soci del quotidiano non si e’ potuta tenere in quanto nessuno ha potuto o voluto esprimere la volonta’ del socio An”. A dichiararlo in una nota e’ stato Antonio Bonfiglio.
    “Se fosse stato aggiornato, l’onorevole La Russa, che e’ anche avvocato, avrebbe certamente compreso che l’assemblea straordinaria dei soci, convocata alla presenza di un notaio ai sensi dell’art. 2482-ter del cc, richiede l’adempimento di precise formalita’, in assenza delle quali gli amministratori hanno obblighi precisi compreso quello di adire il Tribunale”, ha ricordato.
    “Se, dunque, la reale volonta’ del socio e’ quella di sostenere il Secolo d’Italia il Ministro inviti i suoi a riconvocare l’assemblea e a manifestare, in tale sede, ritualmente quelle che, allo stato, sono semplici intenzioni”, ha concluso. (AGI) Com/Sab

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi