New media

05 novembre 2010 | 9:57

FACEBOOK: CON DEALS SCONTI E COUPON PER MILIONI INTERNAUTI

AL VIA NEGLI USA. ANCHE FOURSQUARE ANNUNCIA NOVITA’ PER AZIENDE
ROMA
(Di Vittoriano Vancini) (ANSA) – ROMA, 4 NOV – Passare davanti a un negozio, un ristorante o un cinema e ricevere un messaggio sul proprio cellulare collegato ininterrottamente a Facebook con offerte, sconti, saldi e promozioni del negoziante, anche lui iscritto a Facebook. Questo in estrema sintesi è il nuovo servizio “Deals” annunciato ieri sera dal CEO Mark Zuckenberg, che va ad ampliare Facebook Places (‘Luoghì, in Italia), la funzione di geolocalizzazione del social network. Ad esser precisi, l’offerta commerciale scatta solo nel momento in cui si effettua il “check-in” – “Registrati” nella versione italiana – nella zona in cui ci si trova a passare. Niente automatismi, quindi, a scapito della privacy ma un sistema per condividere ancora di più la propria presenza su Facebook e dare nuovo impulso al commercio locale, e alla presenza ‘business’ e alla pubblicità  sul social network. Ieri anche Foursquare, che coniuga il social network, la geo-localizzazione e l’aspetto ludico con un gara che permette di eleggere il “sindaco” di un determinato luogo in base al numero di presenze registrate, ha annunciato una serie di novità  per le aziende e l’ampliamento di un servizio simile a “Deals” già  offerto ai suoi 4 milioni di utenti, con la possibilità  di scrivere ‘raccomandazioni’ su luoghi e marchi. I 200 milioni dei 500 attualmente iscritti a Facebook, secondo Zuckenberg, che accedono dal telefonino e che sono tutti potenziali clienti di “Deals”, sono però un bacino di utenza enorme. Senza contare che anche gli utenti fissi che si collegano dall’ufficio o da casa possono eventualmente usufruire di questi servizi. E proprio i numeri messi in campo da Facebook portano gli analisti a prevedere che il numero degli utenti mobili della localizzazione geografica mobile, fermi al momento al 4% degli internauti negli Usa (mercato di riferimento del settore), potrebbe presto avere una crescita esponenziale. “Deals”, inoltre, fa tesoro di tutta l’interazione consentita dalla rete sociale, per cui offerte, sconti e coupon, una volta ‘attivati’, si possono pubblicare sulla propria bacheca e ‘condividere’ con gli amici, aggiungendo commenti o indicazioni. Creare queste offerte, inoltre, per le aziende, piccole e grandi è molto semplice. Sono poi previsti diversi tipi di “Deals”, come per esempio per la beneficienza o per premiare la fedeltà  dei consumatori. Da quanto è emerso ieri in California, il servizio al momento è gratis. I dirigenti di Facebook hanno spiegato infatti che contano soprattutto sulla pubblicità  che le aziende compreranno per pubblicizzare i “Deals” sul social network. Il servizio parte a breve negli Usa, con 23 ‘vendor’ pronti a inviare i primi “Deals” già  nei prossimi giorni. Chipotle, catena di fast food messicani ha già  annunciato che offrirà  due piatti al costo di uno ai ‘fan’ di Facebook; i grandi magazzini Macy invece faranno sconti del 20%, mentre la jeanseria Gap darà  un paio di jeans gratis ai primi 10 mila iscritti al social network che si ‘registreranno’ nei suoi negozi in una determinata data.(ANSA).
VC/ S0B QBXB