Comunicazione

05 novembre 2010 | 14:39

Internet/Maroni:da 1°gennaio stop restrizioni collegamenti wi-fi

Apc-Internet/Maroni:da 1°gennaio stop restrizioni collegamenti wi-fi
Superata norma del decreto Pisanu

Roma, 5 nov. (Apcom) – Dall’1 gennaio 2011 sarà  possibile collegarsi liberamente, senza restrizioni, alla rete wi-fi. Lo ha detto il ministro dell’Interno Roberto Maroni nella conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Il titolare del Viminale ha illustrato le misure del pacchetto sicurezza approvato oggi. Con il provvedimento di oggi, ha spiegato Maroni vengono superate le “restrizioni imposte dal decreto Pisanu cinque anni fa che ora sono state superate dall’evoluzione tecnologica”.

Nes

051352 nov 10

 
 

Apc-Internet/ Maroni:da 1°gennaio stop restrizioni… -2-
Ci si potrà  collegare liberamente a punti accesso pubblici

Roma, 5 nov. (Apcom) – Dal primo gennaio del 2011, quindi, ci si potrà  collegare liberamente ai punti di accesso pubblici Wi-Fi senza più restrizioni, come ad esempio la presentazione della fotocopia della carta di identità . In questo modo, ha spiegato Maroni nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del Cdm che ha approvato il nuovo Pacchetto Sicurezza, verranno abolire le restrizioni del decreto Pisanu, che scade il 31 dicembre del 2010, “introdotte 5 anni fa e che oggi sono superate dall’evoluzione tecnologica”.

Nes/Cro

051410 nov 10

 
Apc-Internet/Maroni:da 1°gennaio stop restrizioni collegamenti… -3-
Decreto Pisanu del 2005, da tempo si chiede abrogazione art.7

Roma, 5 nov. (Apcom) – Promulgato nel 2005, il decreto Pisanu è stato più volte prorogato, anche se da anni diversi esponenti politici, trasversalmente, chiedono l’abolizione delle norme più restrittive per internet, contenute nell’articolo 7 del decreto che impongono l’obbligo di identificazione attraverso documento d’identità  di chiunque si colleghi a una rete wireless aperta. Il decreto Pisanu sulla sicurezza, nato per scongiurare il rischio di attentati terroristici, si sarebbe però trasformato in un freno alla diffusione degli accessi a internet senza fili in Italia.

Red/Cro

051423 nov 10