Editoria, New media

08 novembre 2010 | 15:47

LIBRI: MICROEDITORI, PICCOLO E’ BELLO, ANCHE IN DIGITALE

LIBRI: MICROEDITORI, PICCOLO E’ BELLO, ANCHE IN DIGITALE
115 ESPOSITORI IN MOSTRA DAL 12/11, DEDICA A ELVIRA SELLERIO
MILANO
(ANSA) – MILANO, 8 NOV – Sarà  dedicata a Elvira Sellerio l’ottava edizione della Rassegna della Microeditoria Italiana, che si svolgerà  a Chiari (Brescia) dal 12 al 14 novembre. Tre giorni in cui, nella cornice liberty di Villa Mazzotti, si ritroveranno, per presentare i loro prodotti e le loro attività , 115 microeditori italiani, che pubblicano al massimo una decina di titoli l’anno. “I piccoli numeri di queste realtà  consentono d’instaurare un rapporto quasi affettivo tra scrittore ed editore, proprio come faceva Elvira Sellerio con i suoi autori” spiega Daniela Mena, organizzatrice della manifestazione, che quest’anno si concentrerà  sul mondo femminile e comprenderà  80 eventi tra convegni, presentazioni, proiezioni di film e attività  per bambini e ragazzi. Se sui numeri la sfida con le grandi realtà  editoriali, che detengono il 90% del mercato, è impari, i microeditori puntano sulla qualità  e sull’innovazione. Circa il 15% delle oltre 800 mini-case editrici italiane pubblica in formato digitale, e proprio le piccole realtà  editoriali sono state le prime a buttarsi nell’editoria elettronica, seguite a ruota dai grandi gruppi. Nel corso della rassegna, la progressiva diffusione dell’e-book verrà  analizzata secondo diverse prospettive: a cambiare – spiegano gli organizzatori della rassegna – non sarà  soltanto il rapporto “fisico” tra lettore e libro, ma anche un servizio consolidato come quello offerto dal sistema bibliotecario. Tra gli ospiti di quest’anno, Michela Murgia, vincitrice del premio Campiello con ‘Accabadora’, che presenterà  in anteprima nazionale il suo nuovo lavoro, non ancora andato in stampa, ‘Ave Mary’. (ANSA).
YN0-DIV/ S0B QBXB