Televisione

09 novembre 2010 | 10:07

TV: FAZIO INIZIA CON DEFINIZIONI CELEBRI POPOLO ITALIANO

TV: FAZIO INIZIA CON DEFINIZIONI CELEBRI POPOLO ITALIANO
LEGGE ELENCO PROSTITUTE ANTICA POMPEI, ‘CROLLO CONTINUA OGGI’
ROMA
(ANSA) – ROMA, 8 NOV – Alcune definizioni celebri del popolo italiano, da Prezzolini a Mussolini, da Churchill a Saragat: è l’incipit scelto da Fabio Fazio ha aperto questa sera la prima puntata di Vieni via con me, in uno studio dominato dal tricolore. Sullo sfondo rosso, è apparsa prima in bianco la sagoma dell’Italia, poi un cuore verde. “Gli italiani – secondo Prezzolini – hanno un tale culto della furbizia che arrivano ad ammirare chi se ne serve a suo danno”. Per Churchill “perdono le guerre come se fossero partite di calcio e le partite di calcio come se fossero guerre”. Per Mussolini gli italiani sono un popolo “di poeti, santi, navigatori e trasmigratori”, per Ennio Flaiano anche di “nipoti e cognati”. Infine Saragat: “Gli italiani guadagnano netto ma vivono lordo”. Spazio poi agli elenchi, che saranno uno dei temi centrali della trasmissione. Tra questi, Fazio ha letto quello delle prostitute che lavoravano a Pompei prima dell’eruzione, da quelle più umili a “quelle colte, più raffinate, che si prostituivano per infleenzare la politica. Poi Pompei crollò e il crollo continua ancora oggi”. (ANSA).
MAJ/ S0B QBXB