Tlc: Gartner, +35% a/a vendite globali cellulari 3* trim a 417 mln unita’

10 Nov 2010 11:42 CEST Tlc: Gartner, +35% a/a vendite globali cellulari 3* trim a 417 mln unita’
STOCCOLMA (MF-DJ)–Le vendite globali di telefoni mobili sono salite nel 3* trimestre del 35% a/a a 417 milioni di unita’ grazie alle forti vendite dell’iPhone di Apple e degli smartphone basati sulla piattaforma Android di Google.

à” quanto annuncia la societa’ di ricerche Gartner. Il vice presidente Carolina Milanesi afferma che “si tratta del 3* aumento consecutivo a doppia cifra delle vendite su base annuale e questo indica che la domanda dei consumatori e’ sana”. “In questo trimestre le vendite degli smartphone di Apple e Android hanno raggiunto livelli record”, aggiunge il presidente. I volumi di smartphone sono quasi raddoppiati rispetto all’anno scorso da 41 milioni a 81 milioni di unita’ costituendo il 19,3% delle vendite totali di telefoni mobili nel 3* trimestre.

Gartner stima che le vendite generali di dispositivi mobili saliranno nel 2010 del 30% a/a, mentre i volumi dei tablet come l’iPad di Apple saliranno a 54,8 mln unita’ nel 2011.

Quanto ai diversi operatori, Gartner ha rilevato nel 3* trimestre un calo della quota di mercato per Nokia dal 36,7% al 28,2%, per Samsung dal 19,6% al 17,2%, per Lg dal 10,3% al 6,6%, mentre sale quella di Apple, dal 2,3% al 3,2%, di Rim-Research in Motion, dal 2,8% al 2,9%, di Htc, dal 1,6% allo 0,9%, e di Zte, dal 1,3% all’1,4%. Cala inoltre la penetrazione di Sony-Ericsson, dal 4,3% al 2,5%, e di Motorola, dal 4,5% al 2,1%, mentre la quota di mercato degli altri produttori sale dal 16,1% al 33%. red/est/son

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci