RAI: SINDACO NEL TREVIGIANO, CANONE A C/C REGIONE VENETO

RAI: SINDACO NEL TREVIGIANO, CANONE A C/C REGIONE VENETO
FRAZIONE RIESE PIO X ERA STATA COLPITA ALLUVIONE NEL GIUGNO 2009
RIESE PIO X (TREVISO)
(ANSA) – RIESE PIO X (TREVISO), 10 NOV – “Se ogni famiglia veneta versasse sul conto corrente aperto dalla Regione Veneto per far fronte ai danni legati all’alluvione il corrispettivo del canone Rai ci sarebbero quasi 200 milioni di euro immediatamente disponibili”. La proposta è del sindaco di Riese Pio X, Gianluigi Contarin. “E’ una richiesta che dovrebbe rivolgere alla Rai il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia – ha detto -, è una proposta concreta e sensata alla quale l’azienda dovrebbe dare una risposta positiva. Ai cittadini veneti ricordo che c’é tempo fino alla fine di gennaio per regolarizzare la propria posizione rispetto al canone e quindi li invito ad attendere per vedere se questa mia idea potrà  concretizzarsi”. Il sindaco ieri aveva espresso una forte contrarietà  davanti alla lettera della Rai che lo informava l’arrivo a Riese Pio X, paese colpito nel giugno 2009 da una alluvione e in attesa dei fondi previsti, di ispettori per il controllo dei pagamenti del canone. Una circolare che – come riporta il Gazzettino – Contarin aveva bollato come un gesto di “assoluta mancanza di sensibilità ” indicando la strada del versamento del corrispettivo sul conto corrente della regione per aiutare gli alluvionati della scorsa settimana. “Pagare o meno il canone Rai è una scelta personale. Però – conclude – occorrerebbe avere il coraggio, fin qui troppe volte mancato, di alzare davvero la voce e di versare quei soldi sul conto corrente della Regione, indicando nella causale che si é voluto dirottare in quel fondo il proprio contributo equivalente al canone e fare infine valere questa motivazione in sede di eventuali contestazioni”. (ANSA)
V10-NR/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi