Televisione

10 novembre 2010 | 15:40

RAI: MASI, PIANO ANTI-EVASIONE, CANONE TASSA PIU’ ELUSA

RAI: MASI, PIANO ANTI-EVASIONE, CANONE TASSA PIU’ ELUSA
(V. ‘RAI: MASI, PIANO RECUPERO 100 MLN…’ DELLE 12.12)
ROMA
(ANSA) – ROMA, 10 NOV – Il canone Rai “é la tassa più evasa”: a sottolinearlo è il direttore generale, Mauro Masi, che oggi, per combattere l’evasione dei canoni speciali, ha presentato in consiglio di amministrazione un piano di intervento straordinario per recuperare oltre 100 milioni di euro. A questo scopo sarà  potenziata l’attuale struttura già  esistente composta da 120 unità , con ulteriori 50 agenti mandatari, a costo zero per l’azienda, in quanto retribuiti a provvigione. Stando ai dati in possesso della direzione, sarebbero circa 960.000 gli esercizi tenuti al pagamento del canone speciale : attività  commerciali in possesso di uno o più televisori usati fuori dall’ambito familiare come alberghi, bar, ristoranti, uffici, enti, amministrazioni pubbliche, circoli e imprese. Attualmente – sempre secondo i dati – gli abbonamenti speciali sono solo 263.000 con un introito annuo di 60 milioni di euro. Si attesta, quindi, una presunzione di evasione dei canoni speciali del 60% dei circa 700 mila esercizi attualmente non abbonati, pari a circa 102 milioni di euro. “Il canone Rai – sottolinea il direttore generale – come si evince dai dati è la tassa più evasa, è per questo che nei prossimi giorni verrà  richiesta alla Guardia di Finanza un’azione straordinaria di verifica presso gli esercizi pubblici per accertare l’avvenuto pagamento del canone”. (ANSA).
MAJ/ S0A QBXB