Tlc: Kroes, per agenda digitale servono incentivi e coinvolgimento Pmi

10 Nov 2010 16:26 CEST Tlc: Kroes, per agenda digitale servono incentivi e coinvolgimento Pmi
Dowjones

ROMA (MF-DJ)–“E’ importante coinvolgere anche le Piccole e medie imprese nell’agenda digitale anche perche’ sono preoccupata del fatto che milioni di nostre imprese stanno concedendo un vantaggio competitivo alle imprese estere che hanno connessioni molto piu’ veloci delle nostre”. Lo ha detto il commissario Ue alle Tlc e vicepresidente della Commissione europea, Neelie Kroes, in audizione alle commissioni Comunicazioni e Politiche Ue di Senato e Camera. E’ necessario “creare incentivi e condizioni migliori – ha spiegato Kroes – per avere gli sforzi concordati del settore pubblico e privato”.

Tuttavia, la sfida e’ vincente – ha aggiunto il commissario – e l’Italia ha molto da guadagnare con l’agenda digitale, che punta a portare la banda larga a tutti gli italiani entro il 2013 e la banda larga veloce entro il 2020. “Dovranno essere spesi 800 mln di euro nel periodo 2009/2013 per l’attuazione delle infrastrutture” ha concluso. fra/cat francesca.chiarano@mfdowjones.it

 
 
(END) Dow Jones Newswires

November 10, 2010 10:26 ET (15:26 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci