Editoria/ Gaffe Caporedattore Nyt: Abbonati non sanno cosa pagano

Apc-Editoria/ Gaffe Caporedattore Nyt: Abbonati non sanno cosa pagano
Gerald Marzorati accusa i lettori di scarsa attenzione

New York, 11 nov. (Apcom) – Il New York Times coltiva da sempre l’ambizione di avere i lettori più intelligenti degli Stati Uniti, ma a smentirlo è stato proprio uno dei suoi giornalisti. Gerald Marzorati, assistente caporedattore per i nuovi media e le iniziative strategiche, ha dichiarato ai partecipanti della conferenza Digital Hollywood a New York che la produzione cartacea del giornale non ha risentito della crisi “perché gli abbonati non sono lettori attenti. Abbiamo più di 800.000 famiglie che sborsano 700 dollari all’anno per ricevere a casa il nostro quotidiano. Evidentemente non sanno quello per cui stanno pagando”. Come prova che i lettori del Times non si rendono conto di quanto costa un abbonamento, ha detto che solo 0,01 per cento degli abbonati ha annullato la sottoscrizione quando il prezzo della consegna a domicilio è aumentato del 5 per cento durante la recessione. “Penso che molto abbia a che fare con il fatto che non capiscono per cosa stanno pagando. Tutto merito delle carte di credito”. Il moderatore dell’incontro, l’ex capo dell’ufficio marketing di MySpace Shawn Gold, sembrava davvero sorpreso dai commenti di Marzorati, “temo che questa sarà  l’ultima conferenza a cui parteciperà  in rappresentanza del Ny Times” ha ironizzato. Quando l’editorialista si è reso conto della gaffe, ha cercato di ritrattare, ma senza successo.

A24-Pir

111828 nov 10

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari