Editoria

15 novembre 2010 | 17:41

Rai/ Contro piano industriale sciopero sindacati 10 dicembre

Apc-Rai/ Contro piano industriale sciopero sindacati 10 dicembre
Solo Cisl non aderisce.Domani manifestazione davanti Montecitorio

Roma, 15 nov. (Apcom) – Dopo la “rottura con la Rai sull’impianto del piano industriale”, i sindacati Slc Cgil, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni, Snater, Libersind ConFsal indicono per il 10 dicembre lo sciopero generale con una manifestazione a Roma. Si tratta, recita una nota congiunta, di “una risposta forte alle indisponibilità  aziendali di eliminare dal piano industriale le esternalizzazioni, la cessione di asset aziendali, la riduzione del personale e quella del perimetro aziendale”. All’iniziativa, presentata oggi in una conferenza stampa presso la sede della Federazione nazionale stampa italiana (Fnsi), non partecipa la Cisl. Per informare della loro posizione, i cinque sindacati hanno scritto una lettera al presidente della Commissione di vigilanza Sergio Zavoli. Domani pomeriggio, dalle 16 alle 18, è prevista una manifestazione davanti alla Camera dei deputati. Partiranno poi assemblee nelle sedi regionali dei sindacati e nei centri di produzione e, infine, lo sciopero. “Ovviamente – precisa la nota – in questo percorso lungo, ci auspichiamo che l’azienda ripensi alla sua posizione e che tolga dal piano industriale: esternalizzazioni, esuberi, cessioni, riduzione del perimetro aziendale e che conseguentemente apra ad un Piano industriale efficace che rilanci la Rai”. L’Usigrai, intanto, conferma l’adesione allo sciopero e annuncia per mercoledì lo spoglio pubblico del “voto referendario” sul direttore generale Rai Mauro Masi. “Lo scrutinio relativo all’operato del direttore generale – afferma in una nota il segretario Usigrai Carlo Verna – si svolgerà  simbolicamente a poche centinaia di metri dalla Sede di Viale Mazzini, nella prestigiosa nuovissima sede dell’Enpapi sita in via Alessandro Farnese 3, all’angolo con via Cola Di Rienzo. Alle 9.30 di mercoledì 17 novembre saranno aperti i plichi provenienti da testate nazionali e sedi regionali. A seguire lo spoglio del voto, a cura della commissione dei garanti, e successivamente una conferenza stampa dell’esecutivo Usigrai”.

Ska

151733 nov 10