GIORNALISTI: FNSI, CASO PRECARIA CARUSO IN COMMISSIONE LAVORO

 
POL:GIORNALISTI
2010-11-15 17:30
GIORNALISTI: FNSI, CASO PRECARIA CARUSO IN COMMISSIONE LAVORO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 15 NOV – “La Commissione per il Lavoro autonomo della Fnsi, che si riunirà  giovedì prossimo, affronterà  il caso di Paola Caruso per elaborare un documento da sottoporre all’Assemblea dei lavoratori autonomi, convocata per il giorno successivo”. Lo annuncia il vicesegretario nazionale e presidente della Commissione lavoro autonomo Fnsi, Daniela Stigliano, esprimendo solidarietà  alla collaboratrice del Corriere della Sera, che ha reso noto sul suo blog di aver iniziato uno sciopero della fame asserendo di essere stata scavalcata per un posto “da un pivello di una scuola di giornalismo”. Una scelta che sta suscitando interesse sul web. “La protesta estrema di Paola Caruso – aggiunge Stigliano -, da sette anni collaboratrice-precaria del Corriere della Sera al terzo giorno di sciopero della fame, ha portato sotto i riflettori anche del grande pubblico una situazione da tempo non più sostenibile: le drammatiche condizioni di lavoro dei giornalisti freelance. Un mondo di quasi 24 mila persone, a fronte di 20 mila contrattualizzati, che contribuiscono ogni giorno alla realizzazione dell’informazione su giornali, radio, tv, agenzie e siti internet italiani, con pochi o nulli diritti, quasi sempre sottopagati, costretti a una vita di precarietà  senza uscita”. “La collega Caruso – conclude la sindacalista – sarà  inoltre uno dei nomi che la Fnsi indicherà  per l’indagine sulle condizioni dei giornalisti freelance, in svolgimento al Senato su iniziativa bipartisan dei senatori Maurizio Castro (Pdl) e Giorgio Roilo (Pd)”. (ANSA).
CAS/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari