PAPA: LOMBARDI, IMMAGINE A RISCHIO SE CTV SENZA HD

PAPA: LOMBARDI, IMMAGINE A RISCHIO SE CTV SENZA HD

(AGI) – CdV, 16 nov. – Grazie all’aiuto economico dei Cavaleri di Colombo e alla collaborazione della Sony, il Centro Televisivo Vaticano potrà  garantire lo standard dell’Alta Definizione alle oltre 200 dirette all’anno dalle celebrazioni, dalle udienze e dai viaggi del Papa. L’acquisto di una regia mobile in Hd, che rappresenta l’investimento maggiore compiuto dalla Santa Sede in questo settore negli ultimi 25 anni, spiega il portavoce vaticano e direttore del Ctv, padre Federico Lombardi – era una scelta obbligata”. E pazienza se “a volte ora dobbiamo difenderla di fronte a chi pensa che sia stata ambiziosa o eccessiva, ma non potevamo non farla: se no l’immagine del Papa nei prossimi anni sarebbe gradualmente uscita dal mondo televisivo”. (AGI) Siz

PAPA: LOMBARDI, IMMAGINE A RISCHIO SE CTV SENZA HD (2)

(AGI) – CdV, 16 nov. – Il costo della nuova regia ammonta a 4 milioni e mezzo di euro, ma la Sony ha finanziato direttamente oltre 900 mila euro. Il resto lo hanno pagato i Cavalieri di Colombo e la Santa Sede. “I bilanci annuali recenti del Ctv – ha spiegato in proposito padre Limbardi – erano positivi, perché i costi del personale di ruolo sono assunti dall’Apsa e senza questo sostegno, di cui siamo evidentemente molto grati e consapevoli, non ci sarebbero state le risorse per questa impresa”.  Gli eventi vaticani entro qualche mese verranno trasmessi in diretta dal CTV sull’area di Roma in Alta Definizione sul canale digitale terrestre assegnato alla Città  del Vaticano in base agli accordi internazionali. In tal modo l’Alta Definizione non sarà  solo accessibile sui canali televisivi terzi che ne facciano richiesta e non sarà  solo lo standard dell’archivio del CTV, ma sarà  anche la qualità  con cui gli eventi vaticani saranno visibili nell’area romana da chi disponga dei ricevitori adeguati. (AGI) Siz

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi