Televisione

17 novembre 2010 | 16:54

RAI: REFERENDUM; FNSI, SFIDUCIA A MASI IMPRESSIONANTE

RAI: REFERENDUM; FNSI, SFIDUCIA A MASI IMPRESSIONANTE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 17 NOV – “Il voto di sfiducia espresso dai giornalisti nei confronti del direttore generale della Rai, Mauro Masi, è di una chiarezza impressionante. Altro che espressione politica di parte. Valgono i numeri: 1438 votanti di cui 1391 hanno negato la fiducia a Masi, sono piuì dei colleghi iscritti all’Usigrai che aveva indetto il referendum”. Così in una nota la Federazione Nazionale della Stampa in merito al referendum programmato dall’Usigrai. “Sono voti – fa notare la Fnsi – che esprimono una enorme contrarietà  alla direzione dell’azienda del servizio pubblico sui fatti e non sulle chiacchiere del contenzioso politico su cui ora il direttore generale sembra volere buttare la vicenda per confonderla in una cagnara indistinta”. Secondo la Fnsi “il referendum sul direttore generale della Rai vale per quello che è: un dato di fatto trasparente certificato da numeri che sono espressione di persone, aderenti alle più svariate idee politiche, nell’esercizio dei loro diritti di cittadinanza e di basi culturali certamente plurali”. Argomenta ancora la Fnsi: “Il risultato dell’impressionante sfiducia a Masi è l’espressione di una valutazione generale negativa sulla sua direzione e nient’altro, da cui è lecito trarre conseguenze. L’Usigrai ne ha chiesto le dimissioni. Il direttore Masi si è aggrappato all’assenza di rilevanza formale del voto. Ma la sostanza del risultato fischia nelle sue orecchie come un tempo che è scaduto”. (ANSA).
TH/ S0A QBXB