da ex direttore di ‘Avvenire’ a direttore di Tv2000

Dopo 13 mesi e mezzo dalle sue clamorose dimissioni da direttore di Avvenire in seguito agli attacchi del Giornale di Feltri, il 18 ottobre Dino Boffo è tornato in pista come direttore di Tv2000, l’emittente della Conferenza episcopale italiana. E ora è impegnato in un rapido giro di ricognizione per conoscere e motivare ulteriormente una struttura di 180 persone.
L’organico potrebbe apparire numeroso a chi non considerasse la specificità  di un canale, che molto difficilmente può reperire sul mercato programmi compatibili con la sua finalità  e, quindi, deve produrne di originali nei suoi quattro studi.
Nato ad Asolo il 19 agosto 1952, una laurea con lode in lettere classiche all’università  di Padova con una tesi sui primi martiri cristiani, Boffo è stato segretario dei ragazzi e, poi, segretario generale dell’Azione cattolica dal 1973 al 1980. Per il suo ruolo nel 1978 viene cooptato nel consiglio di amministrazione di Avvenire.
 
L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 411 – novembre 2010

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Santoro si candida per il Cda Rai: manderò il curriculum a Camera e Senato

Claudia Lodesani, presidente di Medici Senza Frontiere Italia

Christian Orlandi, chief operating officer di Intoowit