Comunicazione, Editoria

24 novembre 2010 | 11:14

Rcs: Rotelli, nessuna svalutazione della partecipazione (MF)

24 Nov 2010 09:02 CEST Rcs: Rotelli, nessuna svalutazione della partecipazione (MF)
Dowjones

MILANO (MF-DJ)–Giuseppe Rotelli crede fortemente nell’investimento in Rcs Mediagroup, tanto che, nonostante il continuo deprezzamento del titolo della casa editrice (da inizio anno ha perso il 17,3%, assestandosi a 1,05 euro), ha deciso di non procedere ad alcuna svalutazione della propria partecipazione, pari all’11,06%.  Dopo aver investito complessivamente oltre 300 mln per divenire il secondo azionista alle spalle di Mediobanca, si legge in un articolo di MF, il presidente di Pandette Finanziaria nell’approvare il bilancio dell’esercizio fiscale 2009-2010 al 30 giugno avrebbe deciso di mantenere inalterato il valore di carico (1,66 euro) della partecipazione (un pacchetto di 55,3 milioni di titoli) e quindi di non incrementare il fondo ammortamento-svalutazioni partecipazioni (125 milioni) creato due anni fa. I conti di Pandette, come si evince dai verbali dell’assemblea dei soci del 26 ottobre visionata da MF-Milano Finanza grazie a MF Honyvem, si chiudono con un utile di 403 mila euro, in crescita rispetto ai profitti di 113 mila del 2008-2009: somma che  è stata destinata a riserva come nella prassi gestionale della holding di Rotelli, confermato presidente. Mentre la controllante Eurocotec ha chiuso l’esercizio fiscale con una leggera perdita di 6 mila euro coperta dagli utili dell’anno precedente. La scommessa finanziaria su Rcs  è legata al fatto che il professore di Pavia scommette decisamente sulle potenzialità  di recupero del gruppo sia sul fronte del business sia in borsa. red/lab

 
 
(END) Dow Jones Newswires

November 24, 2010 03:02 ET (08:02 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.