Comunicazione

26 novembre 2010 | 11:37

WIKILEAKS: USA, E’ TERRIBILE OSTACOLO PER DIPLOMAZIA IN IRAQ

WIKILEAKS: USA, E’ TERRIBILE OSTACOLO PER DIPLOMAZIA IN IRAQ

(ASCA-AFP) – Baghdad, 26 nov – Wikileaks rappresenta un ”terribile ostacolo” all’esercizio della diplomazia in Iraq e l’ambasciata statunitense a Baghdad è preoccupata per l’annuncio dei nuovi documenti in procinto di essere diffusi. Lo ha riferito l’ambasciatore in Iraq James Jeffrey. ”Wikileaks rappresenta un orribile impedimento al mio lavoro, che è anche quello di garantire che le comunicazioni confidenziali con vari soggetti rimangano tali. Non capisco le ragioni di pubblicazione di questi documenti. Non solo non aiuteranno, ma al contrario renderanno sempre più difficile il nostro lavoro qui”, ha aggiunto Jeffrey. Alla domanda su cosa i funzionari iracheni avessero commentato sul pericolo che venissero rese note alcune conversazioni, Jeffrey ha replicato: ”Sono chiaramente molto preoccupati. Chiunque abbia rapporti confidenziali, e scopre che questi vengono pubblicati sui giornali, è molto preoccupato e arrabbiato”. Wikileaks si difende dicendo che la pubblicazione di quei file segreti, ovvero rapporti di soldati americani su incidenti occorsi fra il 2004 e il 2009, ha fatto luce sulla guerra, e soprattutto le accuse di tortura riguardanti le nuove forze armate irachene e suggerendo la possibilità  che al già  grave bilancio vadano aggiunte ulteriori 15mila morti di civili.