Editoria

26 novembre 2010 | 11:43

SALUTE: ESPERTO, MALI HI-TECH SONO IN DECISA CRESCITA

SALUTE: ESPERTO, MALI HI-TECH SONO IN DECISA CRESCITA
(ASCA) – Roma, 26 nov – ”Il cortocircuito tra uso dei personal computer e condizionamenti somatici e, come in questo caso, reazioni con crisi d’asma sta diventando davvero frequente”. A dirlo ad ASCA è Gennaro D’Amato, lo specialista di malattie respiratorie autore dello studio pubblicato sulla rivista Lancet che descrive il caso di un giovane paziente che in seguito all’abbandono di fidanzata e amici su Facebook ha avuto reazioni asmatiche. ”Si è visto che il giovane era stressato dall’essere stato non solo ‘mollato’ dalla ragazza, ma anche cancellato dai suoi amici su Facebook. In particolare, l’asma insorgeva quando vedeva la foto della ragazza e che essa continuava ad essere presente su Facebook ‘chattando’ con altri ragazzi suoi ‘competitors’, ricorda lo specialista. ”Lo stress psicologico favorente l’insorgenza di asma è stato già  descritto nella letteratura medica – conclude D’Amato -, ma mai in questo contesto di social network e mai da una rivista di prestigio come ‘The Lancet’ che lo ha accettato per la pubblicazione in brevissimo tempo”.