Comunicazione

26 novembre 2010 | 12:16

Apc-Rai/ Mantovano: Grave se a Via con me solo spazio a disperazione

Apc-Rai/ Mantovano: Grave se a Via con me solo spazio a disperazione
Sottosegretario tra 117 firmatari appello pro-life

Roma, 26 nov. (Apcom) – “Sarebbe grave se il servizio pubblico desse spazio esclusivo alla disperazione”. Lo dichiara Alfredo Mantovano, sottosegretario all’Interno, a nome dei 117 firmatari dell’appello ‘Fateli parlare’ per chiedere a Vieniviaconme la replica delle associazioni a difesa della vita.
“Non è in discussione – spiega – la libertà  di impostazione di un programma, né presunte imposizioni nel palinsesto di presenze non gradite. E’ in discussione qualcosa di più, e francamente meraviglia che Fazio e Saviano mostrino di ignorarlo, col seccato diniego opposto al c.d.a. Rai. Il loro programma, nella puntata dedicata in parte ai temi del fine vita – a prescindere dalle intenzioni dei conduttori -, ha indicato l’eutanasia come la strada da preferire a una condizione di estrema sofferenza; aver affrontato una materia così delicata con testimonianze dirette, invece che con discorsi teorici, ha accentuato questo messaggio.
Quello che 117 parlamentari chiedono con l’appello “Fateli parlare”, che si arricchisce di sempre nuove adesioni (ultima in ordine di tempo, quella del sen. Guido Possa), non è di trasformare il programma in una tribuna politica pro o contro l’eutanasia, bensì di dare la possibilità  della testimonianza a chi, vivendo condizioni analoghe, ha scelto la strada della vita; e contestualmente di dare una ragione di speranza a chi, attraversando momenti drammatici, può cogliere un motivo in più da quelle testimonianze per continuare nella condivisione di tale scelta”

Red/Mdr

261108 nov 10