EDITORIA: GRECIA,CHIUDE GIORNALE SOCIALISTA TO VIMA,SCIOPERO

EDITORIA: GRECIA,CHIUDE GIORNALE SOCIALISTA TO VIMA,SCIOPERO
RIMANGONO LA VERSIONE DIGITALE E L’EDIZIONE DOMENICALE
ATENE
(ANSA) – ATENE, 26 NOV – L’edizione quotidiana cartacea della storica testata giornalistica greca To Vima (La Tribuna), fondata nel 1922, chiude i battenti a causa della crisi. E il Sindacato dei giornalisti di Atene (Eshea) ha annunciato uno sciopero per il prossimo 30 novembre che lascerà  il paese senza informazione per 24 ore. Continueranno ad apparire invece sul web l’edizione digitale quotidiana, che sarà  rafforzata e riorganizzata, e in edicola come sempre il domenicale, la nave ammiraglia del Gruppo Lambrakis. I redattori della versione cartacea dovrebbero essere riassorbiti all’interno del gruppo. To Vima, politicamente allineato al Partito socialista di Giorgio Papandreou, venne pubblicato in versione quotidiana per la prima volta nel 1999 dal gruppo che stampa anche l’altro giornale di centrosinistra Ta Nea. Le ragioni della chiusura sono state spiegate dall’editore con la sempre più acuta contrazione delle vendite che ieri hanno segnato appena 8 mila copie, contro dieci volte tanti lettori per la versione digitale. La virtualizzazione di To Vima, che fa seguito alla bancarotta di uno dei più antichi quotidiani greci, il conservatore Apogevmatini, e a tagli di personale e crisi più o meno gravi che colpiscono sia la carta stampata che le tv, ha spinto Eshea a dichiarare uno sciopero di 24 ore che determinerà  un black out informativo in tutta la Grecia. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari