TV: GREEN COMMUNICATION, CANALE ‘VERDE’ IN VISTA EXPO MILANO

TV: GREEN COMMUNICATION, CANALE ‘VERDE’ IN VISTA EXPO MILANO
VENEZIA CANDIDATA ‘CAPITALE’ COMUNICAZIONE SULL’AMBIENTE
VENEZIA
(ANSA) – VENEZIA, 29 NOV – ‘Green Communication’ realizzerà  un canale televisivo a diffusione nazionale sull’ambiente in vista dell’Expo. L’associazione specializzata in comunicazione a favore dell’ambiente lo ha annunciato alla ‘Venice International News Conference’ che si è svolta a Palazzo Labia, sede Rai del Veneto, sul tema ‘Paure globali, speranze globali ed il ruolo dell’informazioné, in particolare quella trasmessa dai canali satellitari all news nella percezione delle emergenze e dei cambiamenti ambientali. Alla Conferenza, presentata da Green Communication, Rai Veneto, Comitato Expo Venezia Shangai-Milano 2015 e patrocinato da Comune, Provincia e Regione, i rappresentanti di Rai International, Al Arabiya, Al Jazeera, Euronews, Cnn, Ntv Turkey, Russia Today, Canal 24 Horas e RaiNews si sono confrontati con gli amministratori delle istituzioni locali. “Questo è un appuntamento – sottolineano la presidente di Green Comnunication Gabriella Moles e il suo vice Manuel Eulisse – che candida Venezia quale capitale della comunicazione legata all’ambiente in vista dell’Expo 2015 di Milano”. Un vero e proprio Osservatorio internazionale, dal quale Green Communication ha lanciato il progetto del canale televisivo dedicato all’ambiente. Per Laura Fincato, responsabile dei grandi eventi internazionali e presidente del Comitato Expo Venezia Shangai-Milano 2015, questo evento rappresenta la prima tappa dei lavori che Venezia dovrà  realizzare da oggi fino all’Expo di Milano, mentre l’assessore provinciale all’Ambiente Dalla Vecchia ha invitato a muoversi subito per prevenire i danni provocati dai cambiamenti ambientali, proponendo modelli di coinvolgimento del privato. (ANSA).
COM-BOG/PAS S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi