SICUREZZA: SOSPESE LICENZE A 33 INTERNET POINT, 191 I DENUNCIATI

SICUREZZA: SOSPESE LICENZE A 33 INTERNET POINT, 191 I DENUNCIATI
(AGI) – Roma, 1 dic. – Internet point, phone center e money transfer rappresentano uno dei settori sui quali si e’ concentrata l’attenzione della questura nell’ambito del piano di controlli straordinario varato in vista delle festivita’ di fine anno dal questore di Roma il 20 novembre scorso. Sono state controllate a tappeto tutte le 1.602 attivita’ censite nell’intera provincia sulla base delle licenze rilasciate. Grazie all’azione sinergica della digos, dei commissariati e delle volanti, sono stati denunciati complessivamente 191 titolari per la violazione della normativa antiterrorismo. All’interno dei rispettivi locali, infatti, e’ stata riscontrata la presenza di utenti i cui dati anagrafici non sono stati registrati come, invece, previsto dalle leggi di settore. Trentatre’ internet point sono stati sospesi, mentre per ulteriori 64 e’ in corso l’istruttoria della polizia amministrativa per valutare gli estremi per l’adozione dello stesso provvedimento interdittivo. In alcuni casi e’ stata anche contestata la gestione dell’attivita’ da parte di preposti non autorizzati. (AGI)
Com

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti