Editoria

02 dicembre 2010 | 11:39

WIKILEAKS: ”RUSSIA STATO MAFIOSO VIRTUALE”

WIKILEAKS: ”RUSSIA STATO MAFIOSO VIRTUALE”

(ASCA-AFP) – Londra, 2 dic – La Russia è uno ”stato mafioso” virtuale, in cui i partiti politici lavorano ”sottobraccio” alla criminalità  organizzata. E’ quanto emerge da una nota diplomatica Usa diffusa da Wikileaks e pubblicata dal quotidiano britannico The Guardian. Nel documento della diplomazia Usa viene citato il procuratore spagnolo Josè Gonzalez, che da una dozzina d’anni conduce indagini sulla criminalità  organizzata russa. Gonzalez ritiene che non ci siano differenze tra le attività  del governo e i gruppi mafiosi. Secondo il procuratore, esistono legami ”di fatto” tra i partiti politici, la criminalità  e il traffico d’armi. Le autorità  russe si servirebbero del tramite mafioso per portare a termine alcune operazioni che altrimenti non potrebbero condurre in quanto governo. Tra queste, sottolinea Gonzalez, la fornitura di armi ai curdi per destabilizzare la Turchia.