Televisione

09 dicembre 2010 | 11:30

TV:7 MILIONI PER CENERENTOLA MA POLEMICA PER SPOT VESPA

>>>ANSA/ TV:7 MILIONI PER CENERENTOLA MA POLEMICA PER SPOT VESPA
FILM DISNEY IN PRIMA TV,ARRIVANO BELLA ADDORMENTATA E BIANCANEVE
ROMA
(di Alessandra Magliaro) (ANSA) – ROMA, 8 DIC – Il fascino magico dei classici Disney é senza tempo. Ieri Raiuno ha fatto il pieno di ascolti con la prima tv free di Cenerentola (26.58% di share con 7 milioni 168 mila spettatori). Un successo disturbato però dalle polemiche per lo spot di Porta a Porta che alle 22.32, mentre il film non era concluso, ha portato all’attenzione della platea familiare piena di bambini il dramma di Sara e Yara. L’anticipazione del programma di Vespa era fuori fascia protetta, ma il tema non adeguato, secondo l’Osservatorio sui diritti dei minori, il cui presidente Antonio Marziale ha definito “non ammissibile e nefasta” l’interruzione del film. Bruno Vespa ha respinto le accuse, ritenendo “non giustificato l’allarme di Marziale. Proprio perché sapevamo di essere ascoltati da un pubblico particolarmente sensibile – ha risposto il giornalista – abbiamo accuratamente evitato ogni riferimento forte alle vicende che hanno coinvolto Yara e Sara. Il titolo dello spot era: Come difendere i nostri figli. E questo purtroppo è un tema all’ordine del giorno di tutte le famiglie con figli pre adolescenti e adolescenti che hanno visto abbassarsi in modo inatteso le soglie di sicurezza verso limiti sempre più difficilmente gestibili. Un tema squisitamente da servizio pubblico”. Interruzione a parte, il capolavoro del 1950, rielaborazione, con musiche indimenticabili, della favola di Perrault che già  aveva 300 anni, ha conquistato grandi e piccoli. Tra i 4 e i 7 anni ha sfiorato il 50% (48,55), e ha fatto il 30% tra gli 8 e i 14 anni, il 28,81% tra i 25 e i 34 anni e il 28% tra gli ultra 65 anni. Più donne (31,56%) che uomini (20,26%) e ogni classe socio economica, con un picco del 29,42% nella classe bassa economica e alta sociale. Il film è piaciuto anche ai laureati, presso il quali ha fatto il 26%. E sono in arrivo altre due fiabe classiche mai viste in tv: il 26 dicembre La Bella addormentata nel bosco (1959) e il 2 gennaio Biancaneve e i sette nani (il classico dei classici, primo film d’animazione mai realizzato, Oscar nel lontano 1937). E intanto al primo posto nel box office italiano (e statunitense) c’é l’ultimo Disney, Rapunzel – L’intreccio della torre. Il terzetto di magiche principesse in prima tv free è la punta di diamante di un recente accordo strategico pluriennale, concluso lo scorso ottobre, tra Rai Cinema e The Walt Disney Company Italia. Nell’intesa, tra serie tv come Criminal Minds e Desperate Housewives, titoli di grande successo come Alice in Wonderland di Tim Burton e Disney A Christmas Carol di Robert Zemeckis, sono inclusi molti film d’animazione come Ratatouille, Wall-E, Up,Toy Story 3 e appunto i tre capolavori mai visti in tv. (ANSA).