Editoria

09 dicembre 2010 | 15:35

TV: HOME SHOPPING, ARRIVA UN NUOVO CANALE IN ITALIA HSE24

TV: HOME SHOPPING, ARRIVA UN NUOVO CANALE IN ITALIA HSE24
ROMA
(ANSA) – ROMA, 9 DIC – Il mercato italiano di Home Shopping é il terzo in Europa dopo Gran Bretagna e Germania, così dopo il successo in Germania, Austria e Svizzera, approda anche in Italia HSE24, uno dei principali canali televisivi del settore. L’avvio della programmazione è prevista per la prima metà  del 2011, con una copertura di 24 ore al giorno, sia sul digitale terrestre nazionale, sia sul satellite. Il canale raggiungerà  più dell’80% delle abitazioni per un totale di oltre 19 milioni di famiglie. Hse24 arriva a distanza di tre mesi dallo sbarco italiano, dall’America di QVC. “Il mercato italiano di Home Shopping è il terzo in Europa occidentale – afferma Konrad Hilbers, presidente di HSE24 S.p.A. – Questo è il motivo principale per cui la società  tedesca proprietaria del network HSE24 (Home Shopping Europe GmbH) ha deciso di aprire un canale italiano, con l’obiettivo di ampliare il mercato di riferimento anche in termini qualitativi. Operazione che rientra in una logica di espansione resa possibile dagli ottimi risultati raggiunti da Home Shopping Europe GmbH la società  che fa capo al fondo AXA Private Equity, suo azionista di riferimento”. “Anche il processo di passaggio al digitale terrestre – afferma Nicola Gasperini, amministratore delegato di HSE24 S.p.A. – che offre garanzie di distribuzione del segnale televisivo a livello nazionale a prezzi coerenti e certi nel medio termine, ha spinto Home Shopping Europe GmbH a tornare in Italia adesso”. Gasperini è stato Chief Financial Officer di Home Shopping Europe S.p.A. Il canale infatti ha già  operato in Italia dal 2000 al 2005, anno in cui venne venduto al gruppo Mediaset. Nel CdA della S.p.A. anche Richard Reitzner, CEO della GmbH tedesca e già  direttore generale di Home Shopping Europe S.p.A. nella precedente esperienza italiana. Nella fase di lancio HSE24 coinvolgerà  nel progetto circa 100 persone tra dipendenti e collaboratori esterni. L’obiettivo nel lungo termine è quello di creare uno staff di circa 500 persone. All’interno del palinsesto gli show di vendita avranno la durata di un’ora, ognuno con un tema specifico. “In linea con quanto avviene nei paesi dove il canale si è affermato – prosegue Gasperini – la novità  che noi vogliamo introdurre in Italia riguarda il ‘linguaggio’ narrativo, laddove lo stile sarà  sicuramente più vicino a quello di un programma di intrattenimento che a quello di una televendita vecchio stile. (ANSA).