Comunicazione, Televisione

09 dicembre 2010 | 17:53

Tv: Mse; parere C.Stato non su Sky, ma su reciprocita’ Stati

09 Dec 2010 17:09 CEST Tv: Mse; parere C.Stato non su Sky, ma su reciprocita’ Stati
Dowjones

ROMA (MF-DJ)–Il Ministero dello Sviluppo economico rende noto che e’ stato “presentato al Consiglio di Stato un quesito per sgombrare ogni possibile equivoco su come debba essere inteso il principio della reciprocita’ tra Stati – e non fra piattaforme tecnologiche -, con particolare riferimento, ovviamente, a quelli extra Ue”.

In una nota, il dicastero replica cosi’ ai comunicati di alcuni esponenti dell’opposizione secondo cui il ricorso sarebbe diretto a ostacolare l’ingresso di Sky Italia sul digitale terrestre. Il Ministero precisa che “la necessita’ di verificare la sussistenza delle condizioni di reciprocita’ non riguarda dunque un soggetto di uno Stato in particolare, ma tutti i soggetti non appartenenti all’Unione Europea interessati a partecipare alla gara. La richiesta di parere e’ obbligatoria -spiega il dicastero guidato da Paolo Romani- in previsione di un beauty contest di rilevanza internazionale in un settore vitale come quello dei media, che consentira’ l’ingresso di nuovi soggetti in Italia”.

Scopo della richiesta, prosegue ancora il Ministero, “e’ fare chiarezza, con una risposta sollecita e tempestiva, prima dell’avvio della gara, in modo da garantire tutti i futuri partecipanti gia’ nella fase di predisposizione del bando che sara’ comunque preventivamente inviato alla Commissione europea prima della sua emanazione”.

(Sky Italia e’ la pay-tv del gruppo News Corp., proprietaria di Dow Jones & Co., che insieme a Class E. controlla questa agenzia) com/ren

 
 
(END) Dow Jones Newswires

December 09, 2010 11:09 ET (16:09 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.