Comunicazione

10 dicembre 2010 | 11:23

Nobel/ Cina, tv straniere censurate su consegna premio Pace

Apc-Nobel/ Cina, tv straniere censurate su consegna premio Pace
Presenza polizia nei pressi della residenza di Liu Xiaobo

Pechino, 10 dic. (Apcom) – Media stranieri censurati, dissidenti controllati, forte presenza della polizia nei pressi della residenza di Liu Xiaobo. Le autorità  cinesi sono impegnate per evitare che la cerimonia di consegna simbolica del premio Nobel per la Pace 2010 al dissidente cinese Liu Xiaobo, in programma oggi a Oslo, in Norvegia, abbia rilievo in Cina. Né Liu, né sua moglie, né i suoi familiari, cui è stato impedito di lasciare la Cina, potranno ritirare il prestigioso riconoscimento che ha indignato il regime comunista cinese.
Difficilmente l’eco della cerimonia prevista in suo onore ad Oslo giungerà  fino alla cella della prigione di Liaoning (Nord-est), dove Liu Xiaobo, privato delle visite dei familiari da ottobre, sconta una pena di 11 anni di prigione per “incitamento alla sovversione”.

(segue, fonte Afp)

Bla

100839 dic 10

Apc-Nobel/ Cina, tv straniere censurate su consegna premio Pace -2
Cnn, Bbc e TV5 censurate

Pechino, 10 dic. (Apcom) – Massiccia la presenza della polizia nei pressi della residenza della coppia nella zona ovest di Pechino, dove Liu Xiaobo è agli arresti domiciliari. La polizia identifica tutti i giornalisti che si trovano nei dintorni della casa. Le trasmissioni della Cnn, della Bbc e di TV5 vengono interrotte appena parte un servizio dedicato alla consegna del premio da parte del Comitato Nobel, i cui membri sono stati definiti dei “clowns” da parte di un portavoce della diplomazia cinese. Bloccati anche i siti internet dei quotidiani e delle televisioni straniere più importanti. Nelle ultime ore, numerosi dissidenti e militanti di diritti dell’uomo sono stati allontanati da Pechino.

(Fonte Afp)

Bla

100841 dic 10