Comunicazione

13 dicembre 2010 | 16:56

Telecom Italia/ Nasce la scuola di relazioni industriali

Apc-Telecom Italia/ Nasce la scuola di relazioni industriali
Bernabè: proseguiamo nel percorso di costruzione del dialogo

Roma, 13 dic. (Apcom) – Parte la scuola di relazioni industriali di Telecom Italia, l’iniziativa che si propone di creare una sede permanente di confronto tra operatori delle relazioni industriali del mondo aziendale, istituzionale e delle associazioni di categoria, favorendo il dialogo sociale. Un comitato scientifico composto da rappresentanti del mondo accademico e dei media oltre che da esponenti del top management di Telecom Italia orienterà  le scelte della scuola, che si farà  promotrice di incontri di formazione e workshop in cui dipendenti e manager dell’azienda, insieme con rappresentanti delle organizzazioni sindacali e professionisti delle relazioni industriali, avranno modo di confrontarsi e approfondire le principali tematiche del lavoro, le tendenze del settore e l’evoluzione degli scenari nazionali e internazionali. Per ampliare ulteriormente il confronto e stimolare la costruzione di una sensibilità  diffusa su questi temi, la Scuola promuoverà  inoltre un ciclo di convegni. Il primo incontro, ‘Scenario sociale e modelli di relazioni industriali’, si terrà  domani a Roma nell’auditorium Telecom Italia in via Oriolo Romano. Parteciperanno, tra gli altri, il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, il segretario confederale della Uil, Paolo Pirani, il segretario generale dell’Ugl, Giovanni Centrella, il presidente e l’amministratore delegato di Telecom Italia, Gabriele Galateri di Genola e Franco Bernabè. “Con questa iniziativa, Telecom Italia prosegue nel percorso di costruzione di un modello caratterizzato dal dialogo fra le parti, l’unico in grado di generare valore per l’intera società ”, dice Bernabè. “La scuola di relazioni industriali – aggiunge – è la dimostrazione che Telecom Italia crede profondamente nel percorso intrapreso con le organizzazioni sindacali e aspira a porsi come punto di riferimento, affidabile e riconosciuto, in grado di offrire informazione e aggiornamento continuo sul sistema delle relazioni industriali”.

Red/Vis

131553 dic 10