Comunicazione

14 dicembre 2010 | 11:15

WIKILEAKS: AUSTRALIA; GIORNALISTI ED EDITORI UNITI PER ASSANGE

 
EST:WIKILEAKS
2010-12-14 10:39
WIKILEAKS: AUSTRALIA; GIORNALISTI ED EDITORI UNITI PER ASSANGE
LETTERA APERTA A PREMIER, NON HA VIOLATO LEGGE
SYDNEY
(ANSA) – SYDNEY, 14 DIC – Fronte unito dei media australiani, dai giornalisti agli editori, ai dirigenti di canali tv e siti web, nell’esprimere sostegno per Wikileaks e per il suo fondatore, il loro concittadino Julian Assange. In una lettera aperta alla premier Julia Gillard, che giorni fa aveva bollato come “irresponsabile” e “illegale” l’operato di Assange, i firmatari condannano la reazione “altamente preoccupante” di Canberra alla diffusione di decine di migliaia di cablogrammi diplomatici Usa. “Non vi è alcuna evidenza che Julian Assange o Wikileaks abbiano violato una qualche legge australiana”, scrivono. “In essenza Wikileaks, un’organizzazione che mira ad rivelare segreti ufficiali, fa quello che i media hanno sempre fatto: portare alla luce materiale che i governi preferirebbero tenere segreto. E’ il dovere dei media di far conoscere responsabilmente tale materiale se viene in loro possesso”, prosegue la lettera, promossa dalla Walkley Foundation, l’organizzazione nazionale del giornalismo professionista. “Tentare aggressivamente di sopprimere Wikileaks, minacciare di perseguire per legge chi pubblica fughe di notizie ufficiali e far pressione sulle compagnie perché cessino i rapporti commerciali con Wikileaks sono gravi minacce alla democrazia, che si fonda su una stampa libera e coraggiosa”, dichiarano ancora i firmatari. (ANSA).
XMC/ S0B QBXB