RAI: ZAVOLI, PER VIGILANZA NON PIU’ RINVIABILE FIRMA CONTRATTO SERVIZIO

RAI: ZAVOLI, PER VIGILANZA NON PIU’ RINVIABILE FIRMA CONTRATTO SERVIZIO

(ASCA) – Roma, 15 dic – ”L’Ufficio di Presidenza della Commissione bicamerale presieduta dal senatore Sergio Zavoli, per dare piena rispondenza alle esigenze del Paese in un contesto di comune responsabilità  civile e politica, ha ripreso oggi il dibattito sull’atto di indirizzo che sta approntando per dare alla RAI, a iniziare dal pluralismo dell’informazione, un corpo di indicazioni cui attenersi per aggiornare, nel caso riformulandola, la disciplina riguardante i compiti e i doveri del Servizio Pubblico radiotelevisivo. A questo scopo i senatori Morri e Butti hanno formulato le loro proposte”. Lo rende noto un comunicato della Commissione parlamentare. ”L’Ufficio di Presidenza ha poi deciso di rivolgere alla RAI l’invito a procedere quanto prima alla firma del Contratto di servizio, che contiene la gran parte delle modifiche approvate all’unanimità  dopo un elaborato e scrupoloso esame della Commissione”, prosegue la nota. ”L’organo parlamentare – ha detto il Presidente Zavoli – ritiene che non si possa rinviare ulteriormente la firma di un atto di tale rilevanza e, nello stesso tempo, giudica doveroso un impegno del Parlamento e del Governo affinché vengano garantiti efficaci interventi per il recupero dell’evasione del canone”.

com-vlm/mar/ss

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi