WIKILEAKS: ASSANGE TEME DI ESSERE ESTRADATO NEGLI STATI UNITI

WIKILEAKS: ASSANGE TEME DI ESSERE ESTRADATO NEGLI STATI UNITI
(ASCA-AFP) – Bungay, 17 dic – Secondo Julian Assange l’estradizione in Svezia fa parte di una ”campagna diffamatoria”. Il fondatore di Wikileaks, che ha ottenuto la libertà  su cauzione dall’Alta Corte di Londra, ha assicurato che continuerà  a dichiarare la sua innocenza in merito alle accuse di violenza sessuale che gli sono state rivolte da due donne svedesi. ”Faremo pressione sul governo svedese perché ci faccia pervenire le prove delle accuse”, ha detto Assange alla Bbc. ”Uno dei miei avvocati ha detto che potrebbe esserci da parte degli Stati Uniti un’accusa di spionaggio nei miei confronti, ma la cosa non è stata confermata”, ha aggiunto il fondatore di Wikileaks: ”La mia più grande preoccupazione è che l’estradizione in Svezia sia un tentativo di farmi entrare in una giurisdizione che renda più facile la mia estradizione negli Stati Uniti”.
red/mcc/bra

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi