Comunicazione

19 dicembre 2010 | 9:39

Telecom/ La7: Servizio Tg1 poco chiaro

Apc-Telecom/ La7: Servizio Tg1 poco chiaro
“Anche piccoli azionisti di Asati si sono lamentati”

Roma, 18 dic. (Apcom) – Con un editoriale, il Tg de La7 ha attaccato il Tg1 e il suo servizio di ieri su Telecom Italia. “A salire sul banco degli accusati, ieri al Tg1 delle 20″ recita l’editoriale “è stata la Telecom, protagonista assoluta di un servizio che, nascondendosi dietro una non troppo originale formula giornalistica, “Acque agitate in casa Telecom”, intendeva della società  di cui questa televisione fa parte mettere a nudo non i pregi ma i difetti, sull’onda di un’intervista a Franco Lombardi, presidente dell’Asati, l’associazione piccoli azionisti Telecom”.
“Ma  è stato proprio lui il primo a lamentarsi” prosegue l’editoriale “per quell’intervista andata in onda, parole sue, “completamente stravolta e tagliata”: rimproverando al Tg della Rai di avere arbitrariamente spostato le ben poco premurose attenzioni dalla gestione 2001-2007 alla quale si riferiva il giudizio negativo, a quella attuale che anzi, in tre anni, ha saputo ridurre l’indebitamento, passato da 37,3 miliardi all’epoca delle dimissioni dell’ex presidente e azionista (Tronchetti Provera) a 32″.
“Contenti se si parla di noi” ha concluso l’editoriale, “ma saremmo ancora più contenti se se ne parlasse con maggiore chiarezza; e soprattutto se quella che avrebbe voluto essere una critica non provenisse da un’azienda come quella di viale Mazzini, che, pur godendo di quasi un miliardo e mezzo di euro ogni anno dal canone per un ruolo da servizio pubblico così spesso e volentieri dimenticato,  è sotto accusa per un deficit di circa 130 milioni di euro. Senza considerare tutto il resto, come per esempio che un direttore di telegiornale può fare bene il suo lavoro guadagnando una cifra inferiore ai soli rimborsi spese di quello del Tg1…”

red-rcc

182116 dic 10