New media

20 dicembre 2010 | 11:06

Cdc: acquisisce catena computer Essedi da Brain T.

20 Dec 2010 09:55 CEST Cdc: acquisisce catena computer Essedi da Brain T.

Dowjones

MILANO (MF-DJ)–Cdc ha raggiunto l’accordo per l’acquisizione da Brain Technology della catena di computer shops ad insegna Essedi.La catena e’ composta da 81 punti vendita caratterizzati da un contratto di franchising con l’affiliante: 7 di tali punti vendita sono gestiti direttamente.

L’acquisizione, si legge in una nota, e’ articolata nell’acquisto del ramo di azienda di Brain Technology Spa inerente la gestione dei negozi in franchising, nell’acquisto della totalita’ del capitale sociale di Essedi Shop Italia Srl, che ha la gestione dei 7 punti vendita diretti, e di Brain Industries Srl, operativa nella produzione dei computer dedicati all’insegna Essedi. L’operazione si inquadra nella linea strategica di piano industriale volta a consolidare e rafforzare anche sul mercato retail la quota di mercato, che dopo l’operazione salira’ a circa il 20% del segmento computer shop, mantenendo per il Gruppo la caratteristica di capillarita’ distributiva e di competenze diffuse sul territorio. La catena Essedi non ha una significativa sovrapposizione geografica con le attuali catene distributive retail di Cdc e presidia un segmento di mercato diverso da quello attualmente presidiato dal Gruppo. Con questa operazione quindi si realizzera’ non solo un ampliamento della numerica dei punti vendita e della quota di mercato, ma anche l’acquisizione di nuovi spazi di business e di nuove competenze in termini di product management. L’acquisizione avra’ effetto dal 1* gennaio 2011.

L’operazione avviene per un controvalore di 3,5 mln euro, e non prevede sostanzialmente acquisizione di capitale circolante netto e della conseguente posizione finanziaria netta.

La catena distributiva ha un fatturato di circa 26 mln euro annui, che si prevede in leggera crescita nell’arco di piano. Grazie alle sinergie ottenibili dalla integrazione della catena Essedi all’interno del Gruppo Cdc l’Ebitda differenziale atteso dall’acquisizione e stimabile in circa 5,7 mln euro nel triennio 2011-2013 (piu’ in dettaglio, 1,3 mln euro nel 2011, al netto dei costi di integrazione, 2,1 mln euro nel 2012 e 2,3 mln euro nel 2013). Il flusso di cassa operativo atteso dall’operazione e di circa 4,5 mln euro nel triennio 2011-2013.

A seguito dell’operazione non sara’ apportata alcuna variazione incrementativa all’ammontare dei compensi del Cda della societa’. L’operazione e’ stata autorizzata dal Cda della societa’, ed ha ottenuto il previsto consenso da parte degli istituti finanziari che hanno sottoscritto, nel dicembre 2009, il contratto di finanziamento a medio termine in essere. com/lab laura.bonadies@mfdowjones.it

(END) Dow Jones Newswires

December 20, 2010 03:55 ET (08:55 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.